Thomson Reuters, trim3 batte attese, vendite nette positive

martedì 29 ottobre 2013 12:47
 

29 ottobre (Reuters) - Il gruppo Thomson Reuters ha annunciato oggi che nel terzo trimestre le vendite nette della divisione Financial & Risk sono state positive per la prima volta dal 2011. I ricavi del terzo trimestre hanno registrato un incremento del 2%, prima degli oneri legati al cambio, attestandosi a 3,07 miliardi di dollari grazie al robusto andamento del business Tax & Accounting e Legal.

Al netto delle poste straordinarie il gruppo ha generato un utile di 48 centesimi per azione, un risultato superiore di 4 centesimi alle attese di Wall Street

Il gruppo ha anche comunicato che intende contabilizzare un onere di 350 milioni di dollari per accelerare la propria strategia di contenimento dei costi innanzitutto nella divisione Financial & Risk. Verranno inoltre eliminate circa 3.000 posizioni.

L'AD Jim Smith ha detto in una nota che, ad oggi, sono stati venduti oltre 100.000 postazioni Eikon.

"Anche se continuiamo ad aspettarci delle condizioni difficili nei prossimi trimestri - in particolare con la banche globali più grandi - questi sono passi avanti significativi nel riportare il nostro business finanziario su un percorso di crescita", ha detto.

Smith aveva anticipato in passato di aspettarsi un ritorno a vendite nette positive per la divisione Financial & Risk nella seconda parte dell'anno. Le vendite nette eliminano le cancellazioni e sono un importante indicatore in quanto anticipano l'andamento dei ricavi di circa 12 mesi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia