Ubs rinvia target Roe 15% dopo trim3 migliore attese

martedì 29 ottobre 2013 08:37
 

ZURIGO, 29 ottobre (Reuters) - Ubs ha rinviato di almeno un anno l'obiettivo di un Roe al 15% a causa di una temporanea richiesta di rafforzamento patrimoniale, decisione che ha gettato un'ombra su risultati migliori delle stime.

La Finma, l'autorità di controllo svizzera del settore finanziario, ha imposto alle banche, a titolo temporaneo, un aumento del 50% dei mezzi propri ponderati per il rischio di modo da avere abbastanza capitale per far fronte ai potenziali costi legati a contenziosi legali e al rispetto delle regole di conformità.

Il titolo è indicato in ribasso di oltre due punti percentuali dopo i risultati e le richieste di patrimonializzazione supplementare della Finma.

Ubs ha tuttavia confermato che distribuirà il 50% dei propri utili agli azionisti non appena avrà raggiunto un common equity tier 1 del 13%, traguardo previsto nel 2014.

Nel terzo trimestre Ubs ha realizzato un utile netto di 577 milioni di franchi svizzeri rispetto alla perdita accusata nello stesso periodo dell'anno scorso sul quale avevano pesato oneri di ristrutturazione. In media gli analisti finanziari avevano previsto un risultato di 537 milioni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia