Electrolux taglia costi, utili trim3 mancano previsioni

venerdì 25 ottobre 2013 10:14
 

STOCCOLMA, 25 ottobre (Reuters) - Electrolux ha annunciato nuovi tagli dei costi per affrontare meglio le difficoltà del mercato in Europa dopo aver registrato un calo più ampio del previsto degli utili del terzo trimestre.

Il gruppo produttore di elettrodomestici ha già tagliato pesantemente i costi e spostato la produzione nei mercati emergenti per mantenere alti i margini, in attesa di una ripresa su entrambi i lati dell'Atlantico.

La società ha alzato le sue previsioni per la domanda negli Stati Uniti ma ha aggiunto che le richieste in Europa restano deboli.

"Le nostre operazioni in Europa continuano ad essere danneggiate dalle difficili condizioni del mercato, soprattutto nell'Europa meridionale, con un impatto negativo su volumi e ricavi", ha spigato l'AD Keit McLoughlin in una nota.

"In risposta alle attuali condizioni del mercato in Europa, abbiano iniziato un programma di riduzione per adattare la struttura costi del gruppo".

La casa svedese, seconda come grandezza solo all'americana Whirlpool, ha registrato utili operativi core a 1,08 miliardi di corone (123 milioni di euro), contro l'1,42 miliardi nello stesso periodo del 2012, un risultato inferiore alle previsioni Reuters di 1,30 miliardi.

Europa e Nord America rappresentano ognuno circa un terzo dei ricavi; seguono l'America Latina al 20% e l'Asia Pacifico all'8%.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia