23 ottobre 2013 / 14:05 / 4 anni fa

PUNTO 1-L'Espresso, utile 9 mesi a 4,5 mln da 26,4, ricavi in calo dell'11,7%

(Riscrive parzialmente con andamento titolo, commento analisti)

MILANO, 23 ottobre (Reuters) - L'Espresso chiude i nove mesi con un calo dei ricavi dell'11,7% a 524,4 milioni e con un risultato netto positivo di 4,5 milioni dai 26,4 dell'anno precedente.

L'Ebitda, dice una nota, è sceso a 47,5 milioni da 82,8, il risultato operativo a 24 milioni da 54,3.

Dopo qualche altalena iniziale il titolo si è stabilizzato intorno a un calo dell'1,5% a 1,4 euro, in linea con l'andamento del mercato.

"I dati sono in linea con le attese e bisogna tenere conto del fatto che era già salito molto", commenta un analista che sottolinea il dato positivo della riduzione del debito. Negli ultimi sei mesi l'editore de La Repubblica e dell'Espresso è cresciuto in borsa di oltre il 90%, da inizio anno di circa il 60%.

Numeri in linea con le aspettative anche secondo un altro analista di una banca italiana, che mette in luce - oltre al debito "molto migliore del previsto" - anche l'annuncio su nuove misure di taglio costi. "Purtroppo la pubblicità continua a essere debole", aggiunge.

DIFFUSIONE -6,9%, PUBBLICITA' -15,7%, NESSUN SEGNALE RIPRESA

Nel dettaglio, i ricavi diffusionali, pari a 215,3 milioni, mostrano una flessione del 6,9%, quelli pubblicitari sono scesi del 15,7% a 288,6 milioni. "Rimane positiva invece - sottolinea la nota - l'evoluzione della raccolta su internet, in crescita dell'1,8% malgrado la dinamica non piu favorevole del mercato (-3%)". Complessivamente il gruppo a fine settembre ha superato i 90 mila abbonati alle edizioni digitali di tutte le sue testate giornalistiche.

I costi totali registrano una riduzione del 7,8%, che passa al 12,2% escludendo i costi per lo sviluppo. L'organico del gruppo (2.467 dipendenti) è calato del 4,8%.

La posizione finanziaria netta migliora nettamente passando da -108,1 milioni di fine 2012 a -61,7 milioni al 30 settembre.

Sull'intero esercizio il gruppo si conferma prudente: "II 2013 continua a riproporre un'evoluzione estremamente critica sia della raccolta pubblicitaria che delle diffusioni. Peraltro l'evoluzione mensile della raccolta, allo stato, non lascia intravedere alcuna ripresa significativa", dice la nota che annuncia nel contempo l'avvio di "nuove e incisive azioni di riduzione" dei costi.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below