Assicurazioni Italia, Roe può crescere al 13% entro 2020 - Accenture

venerdì 27 settembre 2013 13:06
 

MILANO, 27 settembre (Reuters) - Il settore assicurativo italiano potrà raggiungere un Roe del 13% entro il 2020, al netto degli effetti legati alla volatilità del settore finanziario, se riuscirà ad attivare tutte le leve industriali sul fronte dei ricavi, costi e capitale.

E' la stima dell'Osservatorio Insurance 2020 di Accenture illustrata nel corso dell'incontro annuale con il mondo delle assicurazioni organizzato dalla stessa società di consulenza.

"Puntare sulla sola leva della crescita, mantenendo inalterati i costi, significherebbe più che raddoppiare i premi per raggiungere il Roe stimato dall'Osservatorio; così come una esclusiva focalizzazione sull'efficienza, mantenendo costante o inerziale la crescita, renderebbe necessaria una riduzione dei costi operativi del 40-50%", spiega Daniele Presutti, Managing Director Insurance Lead Accenture Igem.

Il settore deve dunque attivare tutte le leve industriali, puntando su una crescita della raccolta, su un forte presidio dei costi e una gestione attiva del capitale che possa ridurre la dipendenza dal debito sovrano, sostiene Accenture.

Nel 2012, secondo i dati dell'Osservatorio, la redditività del comparto è tornata in positivo con +11,5% dopo il calo del 7,1% nell'anno precedente.

Questa performance è però influenzata dall'effetto spread sui titoli di stato e non dalla crescita del settore che ha evidenziato una contrazione del 4,3% della raccolta premi, in calo sia nel comparto vita (-5,5%) che nei danni (-1,9%).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia