Generali, fondo sovrano può essere opzione per cessione 3% - Nagel

venerdì 21 giugno 2013 16:00
 

MILANO, 21 giugno (Reuters) - La cessione del 3% di Generali pianificata da Mediobanca nello 'strategic update' presentato oggi potrà partire solo quando il piano strategico della compagnia triestina sarà a uno stadio più avanzato e tra le opzioni da cogliere non è esclusa la ricerca di un partner, ad esempio un fondo sovrano, che aiuti lo sviluppo nelle aree a maggior crescita.

Lo ha detto l'AD Alberto Nagel nel corso della conferenza stampa sul piano strategico.

"Bisogna farlo in presenza di una buona valorizzazione del titolo che si avrà solo quando il piano sarà un po' più avanzato", ha detto Nagel.

"Non deve essere per forza una cessione sul mercato. Andrebbe esplorata la possibilità di una partnership che aiuti in alcune aree di maggior crescita e condivida la governance che abbiamo creato. E' un'opzione da cogliere, ma non ci sono ipotesi sul tavolo", ha spiegato.

"Ho in mente un sovereign wealth fund, quindi non società italiane ma per esmepio asiatiche, o comunque aree di alta crescita", ha proseguito.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia