PUNTO 1- Prada, utile netto trim1 sale del 13,5% grazie a vendite Asia

martedì 11 giugno 2013 13:07
 

(Aggiunge dettagli da nota)

HONG KONG, 11 giugno (Reuters) - Prada archivia il primo trimestre con un utile netto in crescita del 13,5%, sostenuto da forti vendite nell'area Asia-Pacifico.

"Il 2013 sarà un anno nel quale continueremo a rimanere concentrati sull'espansione internazionale del network retail, senza peraltro distogliere l'attenzione da un rigoroso controllo di costi e capitale circolante, anche con l'obiettivo di salvaguardare la generazione di cassa", commenta l'AD Patrizio Bertelli nella nota sui risultati.

L'utile dei tre mesi al 30 aprile si attesta a 138,2 milioni di euro dai 121,7 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso.

I ricavi consolidati ammontano a 782,3 milioni, in crescita del 13,9% (+15,2% a cambi costanti), l'Ebitda è pari a 240,8 milioni (+20,4%).

La posizione finanziaria netta attiva passa a 360,5 milioni di euro dai 312,6 milioni del 31 gennaio 2013.

I ricavi del trimestre sono caratterizzati da trend opposti nei due principali canali di distribuzione. Le vendite dei negozi a gestione diretta (462 DOS al 30 aprile 2013), pari a 678,7 milioni, segnano un progresso del 19,1% (+20,8% a cambi costanti), sostenuto anche da una solida crescita a parità di negozi. Il canale wholesale registra invece una contrazione del 9,4%, "peraltro in linea con le aspettative, coerentemente con la strategia di continua selezione della clientela indipendente", sottolinea il comunicato.

A livello geografico, l'Asia Pacifico segna un progresso del 24,8% (+23,1% a cambi costanti), grazie anche al contributo dei negozi a gestione diretta presenti in Greater China. Analogo trend in America (+23% a cambi costanti), dove anche il wholesale mette a segno una crescita importante, a conferma della buona tenuta del mercato statunitense.

Sostanzialmente invariato il mercato Europeo (+1,3% a cambi costanti), ma con dinamiche opposte nei due canali di distribuzione: le vendite attraverso il network retail, favorite principalmente dai flussi di viaggiatori, continuano a beneficiare di un trend in crescita a doppia cifra, mentre il wholesale subisce nel periodo una significativa contrazione.   Continua...