Banca d'Italia, utile 2012 a 2,5 miliardi, a Tesoro 1,5 mld

venerdì 31 maggio 2013 16:49
 

ROMA, 31 maggio (Reuters) - La Banca d'Italia nel 2012 ha registrato un utile pari a 2,5 miliardi, più che raddoppiato rispetto ai 1,1 miliardi del 2011. L'utile è stato destinato a riserve per 1 miliardo e per 1,5 miliardi girato al Tesoro come prevede lo statuto. A sospingere l'utile la maggiore dimensione degli attivi di Bankitalia grazie soprattutto all'espansione del rifinanziamento della banche.

E' quanto si legge in una nota sui conti dell'istituto diffusa da via Nazionale in cui si aggiunge che sono stati pagati 1,9 miliardi di imposte e predisposti accantonamenti per il rafforzamento patrimoniale per 2,654 miliardi.

Il risultato lordo dettaglia BankItalia "prima dell'accantonamento al fondo rischi generali e delle imposte è stato pari a 7,073 miliardi (3,630 nel 2011). Il risultato non comprende il rendimento degli investimenti delle riserve ordinaria e straordinaria (478 milioni) che, come previsto dallo Statuto, è stato destinato a incremento delle riserve stesse".

Nel comunicato la Banca spiega che sul "favorevole andamento del risultato lordo ha influito soprattutto il miglioramento del margine di interesse (+2,1 miliardi), riconducibile principalmente all'effetto della più elevata consistenza media del portafoglio dei titoli in euro, in particolare di quelli detenuti per finalità di politica monetaria nell'ambito del Securities markets programme".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano.

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia