Pirelli in forte calo dopo rinvio presentazione piano industriale

lunedì 8 aprile 2013 10:06
 

MILANO, 8 aprile (Reuters) - Seduta decisamente pesante a Piazza Affari per Pirelli, che venerdì sera ha annunciato di aver posticipato a novembre 2013 la presentazione del piano industriale 2013-2017, inizialmente prevista per l'8 maggio, per il cambiamento delle condizioni di mercato.

Intorno alle 9,50 il titolo cede il 4,7% a 7,835 euro, con volumi che si avvicinano già alla media di un'intera seduta.

La società, che ha confermato i target per l'anno in corso, ha spiegato che la decisione è stata presa "al fine di fornire una migliore visibilità sullo scenario di riferimento ed elaborare previsioni coerenti con un orizzonte temporale di medio lungo termine, tenuto conto che il quadro macroeconomico e di business in cui opera Pirelli è in significativa e continua evoluzione, ancor più marcata negli ultimi tempi".

Nella sua nota giornaliera Icbpi sottolinea come in Europa la perdurante crisi dei consumi stia impattando anche sul segmento Premium, mentre negli Stati Uniti la domanda di Pneumatici dei segmenti a maggior valore aggiunto si attesta su tassi di crescita tripli rispetto alla domanda globale di pneumatici vettura.

Una fonte di settore ieri ha riferito che Pirelli punta a contrastare la debolezza della domanda in Europa di prodotti Premium esportando pneumatici prodotti nel Vecchio Continente verso i mercati emergenti, dove la domanda è in crescita.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia