8 aprile 2013 / 07:13 / tra 5 anni

PUNTO 1-Maire riduce rosso 2012 e annuncia aumento di capitale

(Aggiunge dettagli)

MILANO, 8 aprile (Reuters) - Il consiglio di amministrazione di Maire Tecnimont ha aprrovato una manovra di riorganizzazione finanziaria patrimoniale da complessivi 500 milioni di euro.

Lo annuncia in una nota la società che ha contestualmente approvato i risultati al 31 dicembre 2012, anno che si è chiuso con una perdita netta di 207,6 milioni di euro, in calo dai 296,4 milioni dello stesso periodo del 2011, e un Ebitda negativo di 159,2 milioni da -305,2 milioni.

Per il 2013, il gruppo prevede “il ritorno a una marginalità positiva”, grazie all‘andamento della business unit Oil, Gas e Petrolchimico.

RISCADENZAMENTO DEBITO, OK DA ALCUNE BANCHE

La manovra finanziaria comprende un aumento di capitale da 150 milioni, un riscadenzamento da circa 300 milioni del debito a medio lungo termine fino al 31 dicembre 2017 (con un periodo di preammortamento di oltre due anni) e un nuovo finanziamento da 50 milioni, con termini e scadenza analoghi al debito riscadenzato.

Alcune tra le prinicipali banche finanziatrici - Intesa Sanpaolo, Unicredit, Monte dei Paschi e Santander - hanno già approvato il piano di riscadenzamento. Altre banche, prosegue la nota, hanno fatto sapere che l‘iter deliberativo rispetto alla manovra procede positivamente e il completamento è previsto a breve.

La firma degli accordi definitivi con le banche creditrici dovrebbe avvenire alla fine di aprile.

Nell‘ambito dell‘aumento di capitale, 15 milioni sono riservati al partener industriale strategico Ardeco, società di Abu Dhabi, con cui è stata concordata una joint venture (51%/49%) per lo sviluppo di nuove iniziative in Medio Oriente.

In opzione agli azionisti verranno offerti 135 milioni ad un prezzo che sarà determinato prima dell‘offerta del mercato. Di questi, l‘azionista di maggioranza Maire Gestioni ha già manifestato l‘impegno irrevocabile a sottoscrivere e versare una quota di 60 milioni.

Barclays e Banca Imi hanno inoltre sottoscritto un accordo in forza del quale si sono dichiarate disponibili a considerare la sottoscrizione di un contratto di garanzia per un ammontare massimo da 75 milioni, subordinatamente al verificarsi alcune condizioni.

Il completamento dell‘intera manovra è previsto entro il 31 luglio 2013.

I clienti Reuters possono leggere la nota integrale cliccando su [ID:nBIA08086 ].

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below