28 marzo 2013 / 18:54 / 4 anni fa

PUNTO 3-Mps, perdita 2012 a 3,17 mld dopo rettifiche, svalutazioni

(Aggiunge data assemblea)

ROMA, 28 marzo (Reuters) - Banca Mps ha chiuso il 2012 con una perdita di 3,17 miliardi di euro dopo aver rettificato crediti per 2,7 miliardi e dopo la contabilizzazione delle perdite sui prodotti strutturati di anni precedenti, su cui sta indagando la Procura di Siena.

Lo si legge in una nota della banca senese al termine del consiglio di amministrazione. Una successiva nota aggiunge che l'assemblea è convocata per il 29 aprile.

Una media delle stime di analisti sentiti da Reuters indicava una perdita 2012 vicina a 2,5 miliardi dopo che nel 2011 la banca ha chiuso in rosso per 4,7 miliardi.

Nel 2012 i ricavi sono scesi del 6,2% a quasi 5 miliardi con una flessione nel solo quarto trimestre del 44,7% rispetto al trimestre precedente.

Sull'andamento dei ricavi ha pesato il calo del 18,1% del margine di interesse che ha sofferto in modo particolare nell'ultimo trimestre (-40%) sia per la contabilizzazione degli interessi sui Tremonti bond per l'intera quota 2012 sia per l'effetto del cambiamento dei criteri di consolidamento di Pop Spoleto.

I crediti deteriorati netti a fine dicembre ammontano a 17 miliardi, in crescita del 30% sul 2011. La percentuale di copertura delle sofferenze è salita al 57,9% (+290 pb rispetto a settembre).

Le rettifiche relative al quarto trimestre sono state pari a 1.371,6 milioni.

La banca, ha sottolineato l'AD Fabrizio Viola nel corso della conference call sta riequilibrando il portafoglio degli impieghi e ha ridotto di 7 miliardi i mutui (-9%).

Tra le altre poste straordinarie, da segnalare i costi una tantum, pari a 311 milioni, legati agli incentivi per il piano esuberi.

I costi operativi sono in calo del 3,7% a 3,3 miliardi.

In particolare per i costi del personale l'obiettivo resta quello di ridurre di 4.640 unità a fine 2015 e sono già usciti 106 dirigenti, 1.000 addetti coperti dal fondo di solidarietà e altri 660 usciranno entro metà anno.

Sul risultato hanno inciso svalutazioni complessive per 1,6 miliardi di cui 1,5 miliardi per avviamenti e circa 110 milioni su intangibili.

A questo proposito l'istituto senese ricorda che "il test di impairment effettuato sugli avviamenti del gruppo non ha determinato ulteriori svalutazioni rispetto a quelle contabilizzate nella relazione semestrale 2012".

Sul fronte patrimoniale a fine 2012 Mps aveva un Core Tier 1 (inclusi i Tremonti Bond) all'8,9% dall'8,8% dell'anno precedente.

A livello proforma, considerando i nuovi strumenti finanziari emessi a febbraio il Core Tier 1 si attesterebbe all'11,3%.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato cliccando su .

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below