Interpump vede sem1 su livelli 2012 e crescita in sem2 - AD

martedì 26 marzo 2013 15:13
 

MILANO, 26 marzo (Reuters) - Nel primo semestre di quest'anno Interpump si aspetta di confermare sostanzialmente i risultati ottenuti nello stesso periodo del 2012, mentre prevede una crescita nella seconda parte dell'anno.

E' quanto spiegato dall'AD del gruppo produttore di pompe Paolo Marinsek durante la presentazione della società allo Star Conference 2013, confermando l'intenzione di portare avanti altre acquisizioni, soprattutto nel settore 'olio'.

"Se nel primo semestre ci manteniamo sui livelli del 2012 è positivo, perchè poi potremmo vedere una crescita nel secondo", ha spiegato l'AD, precisando che più che essere un auspicio, "lo metto in conto".

Marinsek ha infatti ricordato che il 2013 si confronta con un 2012 che ha visto un'accelerazione della crescita economica nella prima parte e un rallentamento nella seconda parte. Quest'anno il trend a livello globale dovrebbe essere inverso, quindi se nel primo semestre saranno confermati i risultati dello scorso anno, nel secondo semestre si dovrebbe registrare un miglioramento.

L'AD ha inoltre detto che "la prima parte dell'anno è iniziata bene" e che, per quanto riguarda le previsioni sull'intero anno, "le abbiamo fatte molto con i piedi per terra". La società, ha ricordato, prevede per l'esercisio 2013 un fatturato di 540-550 milioni e un Ebitda di 112 milioni, con un margine di 4 milioni in più o in meno.

Il manager ha sottolineato che il basso livello di indebitamento permette alla società di fare altre acquisizioni, e che non sarebbe un problema arrivare a un rapporto di 1,5 Indebitamento netto/Ebitda (ora è a 0,63).

L'AD ha inoltre spiegato che le acquisizion riguarderanno soprattutto il settore 'olio'.

"La crescita interna sarà superiore nel segmento acqua, mentre la crescita per acquisizioni sarà superiore nell'olio", ha detto l'AD a margine della conferenza.

Marinsek ha detto che ci sono diversi dossier sul tavolo e ha ricordato che il target dipende dalla qualità dell'azienda e dalla coerenza con il business.   Continua...