PUNTO 2-Saipem, netto trim4 scende 30%, valuta impatto futuro senza Eni

mercoledì 13 febbraio 2013 19:56
 

* Confermata politica pay out, cedola 2012 scende a 0,68 euro

* Vergine: "Società valuta impatto possibile uscita Eni"

* Vergine: "Saipem potrebbe andare da sola su mercato con rating BBB" (Riscrive, aggiunge altri dettagli, dichiarazioni)

di Giancarlo Navach

MILANO, 13 febbraio (Reuters) - Saipem ha chiuso il quarto trimestre 2012 con un utile netto di 180 milioni di euro, in calo del 30,2% rispetto allo stesso periodo del 2011, mentre per l'intero anno l'utile ammonta a 902 milioni, in contrazione del 2,1%, in linea con le stime date a fine gennaio.

A seguito del calo dell'utile la cedola per l'intero anno porposta dal consiglio scende a 0,68 euro per azione da 0,70 euro nel 2011 e a 0,71 euro per le risparmio da 0,73 l'anno prima. Confermata la politica di pay out a un terzo dell'utile netto consolidato.

Ma la novità odierna è rappresentata dall'apertura fatta dall'Ad, Umberto Vergine, all'ipotesi di un affrancamento della controllante Eni da Saipem, come ha lasciato intendere lo stesso numero uno della major petrolifera, Paolo Scaroni, due giorni fa da New York. Se questo dovesse accadere, Saipem (oggi controllata al 43% da Eni) potrebbe andare da sola sul mercato dei capitali con il rating tripla B.

Per la galassia Eni questi sono giorni convulsi: il 29 gennaio scorso l'annuncio choc dei nuovi vertici Saipem di un drastico calo degli utili attesi per il 2012 e 2013 e conseguente crollo del titolo in Borsa, poi l'inchiesta avviata dalla Procura di Milano con l'ipotesi di reato di corruzione per gli appalti Saipem in Algeria che vede indagato lo stesso Scaroni.

"Noi abbiamo sempre considerato Saipem strategica perché abbiamo sempre colto sinergie fra attività Saipem e Eni - ha detto due giorni fa Scaroni alla domanda se considerasse ancora strategica Eni alla luce degli ultimi sviluppi di indagine -. Gli episodi che abbiamo vissuto adesso ci portano a ripensare questo rapporto .. Non è certo la priorità questa, ma nel futuro magari ci rifletteremo".  Oggi, Vergine, pur sottolineando di non volere commentare "le opinioni di un azionista", ha aggiunto: "Stiamo valutando l'impatto potenziale che queste dichiarazioni possono avere su di noi. Ci sono diversi elementi, anche se è prematuro entrare in altri dettagli".   Continua...