Pop Vicenza, in 2013 spostamento impieghi da grandi imprese a Pmi - DG

sabato 9 febbraio 2013 16:18
 

BERGAMO, 9 febbraio (Reuters) - La Popolare di Vicenza nel 2013 punta a spostare parte degli impieghi dalle grandi imprese alle piccole e medie, il segmento più attivo del tessuto industriale italiano. Mentre, in tema di sofferenze, il picco è stato lasciato alle spalle con il 2012.

Lo spiega a Reuters Samuele Sorato, direttore generale della banca veneta, aggiungendo che in tema di impieghi l'istituto vicentino anche nel 2012 a differenza del sistema bancario nel suo insieme ha registrata una crescita.

"Dal 2008 eroghiamo finanziamenti a pmi e famiglie con un tasso di crescita triplo rispetto al sistema anche perchè le banche popolari e di prossimità sono favorite dall'essere più vicine al territorio. Anche il 2012 è stato un anno di crescita: rispetto al calo dello 0,9 a livello di sistema noi siamo cresciuti dell'1,9%" commenta Sorato.

Per il 2013 la Popolare di Vicenza vede una crescita degli impieghi ma soprattutto "punta allo switch degli affidamenti dai grandi gruppi industriali alle pmi che oggi hanno la necessità di crescere" aggiunge il direttore generale.

In tema di sofferenze la banca veneta prevede un calo perchè il difficile 2012 ha già scremato le aziende. "Quelle che dovevano soccombere l'hanno già fatto l'anno scorso, quelle che ancora operano bene sono quelle che hanno investito e internazionalizzaro e per questo hanno la possibiilità di crescere ancora" spiega. "E anche con i privati le maggiori difficoltà sono state lo scorso anno. Nel 2013 non vediamo nuovi peggioramenti".

(Desk Forex, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129654, Reuters messaging: luca.trogni.thomsonreuters.com@reuters.net)) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia