PUNTO 1 - TI Media, Ebitda 2012 a -45 mln, debito sale a 260 mln

giovedì 7 febbraio 2013 16:33
 

(Aggiunge dettagli, andamento titolo)

MILANO, 7 febbraio (Reuters) - TI Media chiude il 2012 con ricavi in calo del 6,7%, un Ebitda negativo per quasi 45 milioni e debito in forte aumento a 260 milioni.

Così si presenta la controllata media di Telecom Italia mentre il Cda del gruppo tlc sta discutendo, tra le molte cose, della sua eventuale vendita.

Negativa la reazione di TI Media in borsa, scivolata fino a oltre -2%.

I ricavi 2012 sono scesi a 222,3 milioni, mentre l'Ebitda è passato a -44,8 milioni dai +27,3 milioni registrati nel 2011. Sul risultato, sottolinea una nota, incide "il significativo incremento dei costi di palinsesto di La7 e la flessione dell'Ebitda di Mtv". L'Ebitda 2011 beneficiava poi dell'indennizzo di 20,5 milioni di euro per la risoluzione anticipata del contratto di Competence Center.

L'indebitamento finanziario netto è salito a 260,1 milioni dai 138,7 milioni di fine 2011 e dai 224,1 milioni dello scorso settembre.

Il gruppo ha registrato un calo della raccolta pubblicitaria lorda dei canali La7 del 3,5%, contro un mercato in discesa - tra gennaio e novembre - del 15,3%. L'audience share media di La7 nel 2012 è leggermente scesa al 3,46% dal 3,85% del 2011; a gennaio è salita al 4,11%. L'Ebitda di La7 srl è negativo per 66,3 milioni da +4,7 milioni.

Negativo anche l'Ebitda di Mtv (-10,7 milioni da +6,5 milioni), con ricavi in calo del 25,2% a 55,2 milioni.

Timb, la società che controlla i tre multiplex del gruppo, ha visto ricavi in aumento di 20,2 milioni a 75,1 milioni e un Ebitda quasi raddoppiato a 43,2 milioni da 22,9 milioni.   Continua...