Adr (Gemina), traffico 2013 visto a -3,6%, pesano nuove tariffe-AD

mercoledì 6 febbraio 2013 12:49
 

MILANO, 6 febbraio (Reuters) - Il traffico di Adr (gruppo Gemina ) nel 2013 segnerà un calo del 3,6% sulla scia dell'avvio delle nuove tariffe.

Lo ha detto l'AD di Adr Lorenzo Lo Presti nel corso della conference call di Gemina sull'aggiornamento del business plan in relazione all'approvazione del contratto di programma.

"Il nostro budget prevede un -3,6% di traffico per l'anno 2013, con un incremento della componente internazionale e un decremento non solo del domestico ma anche della componente low cost in quanto l'avvio delle nuove tariffe all'inizio, come già avvenuto in altri aeroporti, sicuramente prevederà un leggero calo del traffico", ha detto. "Questo calo poi verrà recuperato dal 2014 in avanti".

Le nuove tariffe previste dalla Convenzione-Contratto di programma di Adr entreranno in vigore il 9 marzo, ha sottolineato l'AD di Gemina Carlo Bertazzo nel corso della conference call.

Il piano industriale 2013-2016 prevede ricavi Adr in crescita mediamente del 15% l'anno a 950 milioni nel 2016 dai 544 milioni (dato pro-forma) del 2012. L'Ebitda fra tre anni dovrebbe salire a circa 570 milioni dai 288 milioni pro-forma del 2012, con un Cagr pari a +18,6%.

Visto in aumento l'indebitamento netto, che dovrebbe salire di circa 300 milioni a 1,170 miliardi a fine 2016.

"L'incremento delle tariffe e del traffico sulla scia della maggiore offerta di capacità dovrebbero portare a una crescita dei ricavi e del margine Ebitda atteso (dal 52% del 2012 pro-forma al 61% del 2016)", si legge nelle slide preparate per la presentazione. "L'indebitamento netto crescerà nel 2016 a seguito dell'attuazione del piano di investimenti, che dovrebbe essere finanziato per due terzi attraverso il cash flow dalle operazioni".

Adr prevede un maggiore capex per il periodo 2013-2016 per 325 milioni di euro.

  Continua...