Seat, livello debito insostenibile, chiederà concordato preventivo

martedì 5 febbraio 2013 08:04
 

MILANO, 5 febbraio (Reuters) - Seat rende noto che il livello indebitamento non è più sostenibile in un'ottica prospettica ed è ostacolo a interventi per lo sviluppo industriale.

Il gruppo ritiene non più attuali e raggiungibili le linee guida strategiche 2011-2013 e le stime al 2015 elaborate in occasione della recente ristrutturazione.

Ne dà notizia un comunicato del gruppo al termine del Cda.

Gli impgeni finanziari per il 2013 sono di complessivi 200 milioni di euro, di cui 70 milioni per quota capitale e 130 milioni per interessi contro una stima di generazione di cash flow a servizio del debito di circa 50 milioni e una liquidità effettivamente disponibile pari a circa 100 milioni, dice il gruppo nel comunicato.

Per questa ragione, i nuovi organi sociali hanno deciso l'impossibilitò di fare fronte nel 2013 a tutte le scadenze previste dall'attuale struttura dell'indebitamento con le risorse finanziarie disponibili e hanno chiesto l'ammissione alla procedura di concordato preventivo.

Le società interessate hanno deciso di non procedere al pagamento della rata semestrale di interessi dovuta il 31 gennaio 2013 sui prestiti obbligazionari in essere e parimenti di non procedere al pagamento delle rate per interessi sul finanziamento bancario senior unsecured dovute il 6 febbraio prossimo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia