Egp, in miglioramento ebitda (+6,3%) e ricavi (+8%) in 2012

venerdì 1 febbraio 2013 16:47
 

ROMA, 1 febbraio (Reuters) - Enel Green Power ha chiuso il 2012 con un ebitda da 1,7 miliardi in crescita del 6,3% rispetto a 1,6 miliardi del 2011. Il titolo ha recuperato terreno dopo l'annuncio dei risultati, riducendo le perdite e alle 4,45 cede lo 0,79% a 1,507.

Lo riferisce una nota della società per le energie rinnovabili che fa capo ad Enel.

L'indebitamento netto del periodo è stato di 4,7 miliardi in crescita dai 4,1 miliardi del 31 dicembre del 2011.

I ricavi sono stati pari a 2,7 miliardi e registrano un aumento dell'8%. Nel 2011 la società ha avuto ricavi per 2,5 miliardi.

La produzione di elettricità complessiva nel 2012 è stata di 25,1 TWh, di cui 9,9 TWh (39%) idroelettrica, 9,0 TWh (36%) eolica, 5,5 TWh (22%) geotermica, 0,2 TWh (1%) solare e 0,5 TWh (2%) rappresentata da altre tecnologie rinnovabili (biomassa e cogenerazione)".

Alla fine del 2012 la società ha raggiunto i 8 gigaWatt di capacità installata.

Commentando l'andamento dell'anno passato l'Ad Francesco Starace dice "Siamo molto soddisfatti dei risultati conseguiti. La strategia di diversificazione nello sviluppo tecnologico e geografico si è concretizzata in un incremento della capacità di oltre 900 mW, in linea con il target, consolidando la presenza in mercati quali USA, Canada e Romania, e proseguendo la crescita in quelli emergenti come Messico e Guatemala".

I clienti Reuters possono leggere l'intero comunicato facendo doppio click su.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano.

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia