SINTESI-Fiat, Chrysler è "questione di prezzo", possibile anche Ipo-AD

mercoledì 30 gennaio 2013 18:57
 

di Stefano Rebaudo

MILANO, 30 gennaio (Reuters) - Fiat lascia aperte molte opzioni sull'acquisto della quota Veba in Chrysler e non esclude una quotazione in borsa prima di rafforzare la presa sulla società.

Sempre che ci siano le condizioni, l'acquisto sarebbe da fare "il più velocemente possibile".

E' quanto ha detto l'AD Sergio Marchionne, il giorno della diffusione dei risultati Fiat, in linea con le previsioni, e Chrysler, che fanno sorgere qualche dubbio per la generazione di cassa 2013 e per un utile operativo 2012 appena sotto le stime.

Il titolo Fiat chiude in netto ribasso, ma trascinato dal segno negativo del mercato.

"Non è una questione di vita o di morte, Fiat accompagnerà un'Ipo di Chrysler", se non si trova una soluzione per l'acquisto della partecipazione di Veba, ha detto Marchionne.

E' in corso un contenzioso tra Fiat e Veba sul prezzo di esercizio delle opzioni in mano al gruppo italiano, che dovrebbe risolversi nei prossimi mesi.

Veba è la Voluntary Employee Beneficiary Association, un trust amministrato dal sindacato Uaw per le prestazioni sanitarie a favore degli ex dipendenti di Chrysler.

Interrogato su quale potrebbe essere la struttura finanziaria dell'operazione, l'AD risponde che "è tutta una questione di prezzo", ma che non ci sono in programma cessioni di attività del gruppo italiano.   Continua...