4 dicembre 2012 / 15:03 / tra 5 anni

PUNTO 3 - Seat vede calo ricavi 2013, per trasformazione serve tempo

(Aggiunge dichiarazione in decimo paragrafo)

MILANO, 4 dicembre (Reuters) - Seat Pagine Gialle dovrebbe chiudere il 2013 con un nuovo calo del fatturato, ma più contenuto rispetto alla “doppia cifra bassa” attesa per il 2012 ed è improbabile che ritorni sul mercato del corporate bond a breve, dice una fonte di settore.

Secondo il nuovo AD, Vincenzo Santelia, il gruppo avrà bisogno di tempo per trasformare il business, spostandolo verso le nuove tecnologie, con lo sviluppo dell‘e-commerce per la piccola e media impresa come “obiettivo finale”.

Più del 90% dei ricavi dipende dal mercato pubblicitario, che è previsto debole e Seat ha un ritardo di 6-9 mesi dal momento dell‘ordine alla sua contabilizzazione nel fatturato.

“Il gruppo scarica i risultati sui conti 6-9 mesi più tardi”, dice la fonte. “Per il 2013 è probabile una prima parte parte dell‘anno negativa e una seconda in recupero”, aggiunge in merito ai ricavi. “Complessivamente, nei dodici mesi, dovremmo avere un calo, ma più contenuto rispetto al 2012”.

Tra le principali entrate del gruppo le inserzioni sulle Pagine Gialle e la realizzazione di siti Internet.

Secondo la fonte, “è improbabile che Seat torni sul mercato dei corporate bond a breve”. La società ha importanti scadenze sul debito, che potrebbero richiedere un rifinanziamento, nel 2016 e nel 2017.

Il gruppo ha registrato nei 9 mesi ricavi a 646,1 milioni (-6,2% su anno) ed ebitda a 268,5 milioni (-1,5%). Il free cash flow operativo del periodo ammonta a 257,8 milioni, l‘indebitamento finanziario si e’ ridotto a 1.340 milioni dopo la ristrutturazione.

SEAT GUARDA A RISULTATI DI LUNGO PERIODO

Il gruppo intende trasformarsi e aumentare la sua presenza sul web, in vista di una ripresa significativa dell‘attività economica che dovrebbe arrivare nei prossimi anni.

“Quello che succede sul mercato nei prossimi due anni non mi interessa”, ha detto Santelia in un incontro con i giornalisti, con riferimento alla quotazione in borsa delle azioni.

“Dobbiamo pensare a rafforzare il business, il rialzo del titolo verrà di conseguenza”, ha aggiunto. “Quello che facciamo oggi influenzerà quello che saremo nel 2016”.

“Bisogna ridare parola ai veri portatori di interessi che sono i nostri 400.000 e passa clienti”, ha spiegato. “L‘obiettivo finale è l‘e-commerce, una grossa opportunità per la piccola e media impresa e per il Paese”.

“Voler produrre risultati nel breve termine rischierebbe di distrarci da una visione di lungo periodo”, ha detto. “E’ molto importante approfittare di questo momento di tregua per dare una nuova impostazione all‘azienda, in vista di una ripresa che dovrebbe arrivare nei prossimi anni”.

AZIONI IN RIALZO IN BORSA

Seat Pagine Gialle accelera in borsa dopo l‘indicazione sul fatturato 2013.

Il titolo è volatile a causa del forte effetto leva. L‘Enterprise value è di circa 1,4 miliardi di euro, ma a fronte di una capitalizzazione di soli 80 milioni. Il debito netto a fine settembre 2012 era 1,34 miliardi.

Piccole variazioni della valutazione complessiva hanno quindi un forte impatto sul valore del titolo quotato.

Seat chiude a 0,5 cent, in rialzo di oltre il 4%, a 673 milioni di pezzi pari a circa tre volte la media giornaliera.

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below