Moda, produzione e consumi Italia in flessione, no spiragli - Tronconi

martedì 4 dicembre 2012 12:06
 

FIRENZE, 4 dicembre (Reuters) - Il 2012 dovrebbe chiudersi con un calo del fatturato del tessile-abbigliamento italiano del 4,4% e le stime per l'anno prossimo restano improntate alla cautela.

E' il quadro delineato da Michele Tronconi, presidente di Sistema Moda Italia, a margine del Milano Fashion Global Summit che si svolge oggi a Firenze.

A proposito delle stime di chiusura del 2012, Tronconi ha parlato di "un calo del fatturato della produzione di tessile abbigliamento del 4,4%" in Italia.

In flessione anche i consumi interni di abbigliamento, "un dato che ci preoccupa molto. E nell'immediato non vediamo spiragli", ha sottolineato Tronconi.

"La raccolta ordini per le consegne nei prossimi sei mesi è molto contratta e non prevediamo nessuna inversione di tendenza. Speriamo nella seconda parte del 2013 ma bisogna vedere se ci si arriva: bisogna considerare il rischio di un impoverimento della struttura produttiva", ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia