PUNTO 1-Banco Popolare, perdita netta 9 mesi a 53,8 mln dopo fair value

martedì 13 novembre 2012 20:01
 

(Aggiunge dettagli)

MILANO, 13 novembre (Reuters) - Banco Popolare chiude i primi nove mesi dell'anno con una perdita netta di 53,8 milioni contro un utile di 321,8 milioni dello steso periodo dello scorso esercizio, dopo avere contabilizzato l'impatto negativo per 219,8 milioni derivante dalla valutazione a fair value delle passività di propria emissione.

Escludendo questo impatto dovuto alla variazione positiva del merito creditizio l'istituto archivia il periodo con un utile netto consolidato di 165,9 milioni rispetto ai 53,1 milioni dell'anno scorso.

Sul risultato pesa inoltre la perdita registrata dalla collegata Agos Ducato, il cui impatto negativo è pari a 116 milioni di euro circa.

Il margine di interesse è in rialzo dello 0,6% a 1,359 miliardi, mentre le commissioni nette sono salite del 4,6% a 1 miliardo. I proventi operativi sono tuttavia in calo del 17,8%dopo una forte discesa del risultato netto finanziario.

Sul fronte della qualità del credito crescono gli attivi deteriorati (15,8 miliardi, +14,3%) anche per effetto della modifica normativa che riduce la soglia temporale per identificare le esposzione scadute passate a 180 da 90 giorni.

Sale pertanto il rapporto sofferenze nette su impieghi al 4,53% da 3,93% di fine 2011.

L'istituto ha effettuato rettifiche di valore nette per deterioramento crediti per 602 milioni di euro rispetto ai 400 milioni circa nel primo semestre, con un costo del credito su base annua di 82 punti base.

Sotto il profilo patrimoniale Banco Popolare raggiunge a fine settembre un Core Tier 1 ratio del 10,4% dal 7,1% di inizio anni superando il target Eba.   Continua...