Atlantia, utile 9 mesi cala a 680 mln, traffico Italia -7,5%

venerdì 9 novembre 2012 16:33
 

ROMA, 9 novembre (Reuters) - Atlantia ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un calo dell'utile netto a 680 milioni e del traffico sulla rete autostradale delle concessioni in Italia del 7,5%, mentre cresce il traffico delle concessionarie controllate estere del 4,4%.

Lo si legge in una nota della holding che controlla Autostrade per l'Italia.

Per l'intero 2012, Atlantia prevede "una sostanziale tenuta dei risultati operativi consolidati della gestione che beneficiano della maggiore contribuzione delle attività all'estero".

I ricavi di gruppo hanno di poco superato i 3 miliardi in aumento del 2,6% sui primi 9 mesi del 2011, ma a parità di perimetro si ha un calo del 3,9%.

L'ebitda sale a 1,895 miliardi, del 2,6% ma cala del 4,3% se calcolato a parità di perimetro.

L'utile del periodo a 680 milioni risulta in calo dell'11,2% rispetto ai 766 milioni dei 9 mesi del 2011 mentre a parità di perimetro il calo è del 6,3%.

Nei primi 9 mesi Atlantia ha fatto investimenti per 1,136 miliardi in crescita del 5,7% sui 9 mesi del 2011.

Il debito netto di Atlantia al 30 settembre è salito sopra 10 miliardi dai 8,97 di fine 2011 per effetto dell'indebitamento apportato dalle nuove società consolidate.

Atlantia ha disponibilità liquide, depositi vincolati e linee finanziarie non utilizzate pari a 5,26 miliardi al 30 settembre.   Continua...