PUNTO 1-Banca Generali raddoppia utile, raccolta ottobre 101 mln

martedì 6 novembre 2012 15:48
 

* Margine interesse trim4 visto in linea con trim3

* Target credito controgarantito 250 mln l'anno

* Obiettivo reclutamento 2013 40-50 unità (riscrive con dettagli da conference call, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 6 novembre (Reuters) - Banca Generali ha archiviato il terzo trimestre con un utile netto più che raddoppiato a 30,3 milioni grazie all'espansione del 47,3% a 79,4 milioni del margine di intermediazione, risultato del balzo del 146,3% del margine di interesse (a 29,1 milioni) e dell'aumento delle commissioni nette (+19% circa).

Il margine di interesse - cresciuto nei nove mesi di quasi il 100% a 80 milioni unicamente grazie alle operazioni di rifinanziamento della Banca centrale europea (+45% ex-LTRO) - negli ultimi tre mesi del 2012 dovrebbe restare stabile rispetto al terzo trimestre nonostante a ottobre scadano 300 milioni di titoli a 12 mesi.

"Negli ultimi due mesi dell'anno non ci saranno 300 milioni che però saranno sostituiti da titoli con rendimenti più elevati", ha spiegato, nel corso della conference call, il direttore finanziario Giancarlo Fancel.

Contestualmente ai risultati la controllata di Generali ha comunicato di aver realizzato una raccolta netta per circa 100 milioni nel mese di ottobre e si è detta fiduciosa che proseguano nei prossimi mesi le dinamiche positive di raccolta netta, crescita di masse e utili evidenziatisi quest'anno.

In particolare, Banca Generali dovrebbe proseguire nel progetto di trasformazione delle masse al gestito dall'amministrato e dai conti di deposito lanciato dopo metà settembre. Con l'obiettivo di aumentare di 600/700 milioni il patrimonio di fondi e Sicav a fronte di un parallelo decremento di titoli e liquidità, escludendo la componente di nuova raccolta "che ci aspettiamo sarà più orientata sul gestito", ha detto l'AD Piermario Motta.

Le management fee nel terzo trimestre sono cresciute del 2% trimestre su trimestre a 62,8 milioni, un dato che si confronta con i 61,5 milioni del corrispondente periodo del 2011.   Continua...