31 ottobre 2012 / 11:08 / 5 anni fa

PUNTO 2-Fiat Industrial, bene dati e stime, fusione Cnh più costosa

(Cambia titolo)

MILANO, 31 ottobre (Reuters) - Fiat Industrial ha chiuso il trimestre con risultati migliori delle attese e ha ritoccato al rialzo i target, incluso il debito, che però non è considerato un problema per il gruppo, spingendo il titolo a salire fino a quasi il 5%.

Sulla fusione con la controllata Usa Cnh, le parti continuano a trattare, ma sarà "più costosa" per il gruppo italiano, secondo il presidente Sergio Marchionne.

Anche per Fiat Industrial ci sarà una revisione degli obiettivi 2013 e 2014, in particolare a gennaio con i dati dell'anno, ma non bisogna aspettarsi "brutte notizie draconiane", ha detto Marchionne.

Fiat Industrial ha chiuso in rialzo del 3% a 8,36 euro con scambi a oltre 3 volte la media giornaliera.

RISULTATI SUPERIORI ALLE ATTESE

"Iveco continua a sorprendere in positivo... Abbiamo risultati e previsioni sull'anno migliori delle stime", dice un analista. "Unica eccezione il debito che però non è un 'issue' per loro, lo è per Fiat..."

Il trading profit del trimestre si attesta 575 milioni, da 500 milioni del consensus, dice una nota della società.

I ricavi si attestano a 6,3 miliardi, in rialzo del 7,9% sul 2011. Il debito netto industriale è pari a 2,2 miliardi, da 2,1 miliardi del consensus.

Sul 2012 i ricavi sono attesi a oltre 25 miliardi da circa 25 miliardi delle precedenti previsioni; trading profit superiore a 2 miliardi, da 1,9-2,1 miliardi; utile netto a circa 900 milioni, stabile; debito industriale netto a 1,2-1,5 miliardi da 1-1,2 miliardi.

La controllata Case New Holland (Cnh) chiude il terzo trimestre 2012 con un eps di 1,34 dollari, in crescita del 18% su un fatturato di 4,8 miliardi di dollari, +5%.

La società Usa conferma le stime per l'intero 2012: crescita dei ricavi del 5% e margine operativo in salita dell'8,6%.

SULLA FUSIONE PROSEGUE TRATTATIVA

Il progetto di fusione è confermato, ma l'operazione sarà più costosa per Fiat Industrial.

Il mercato da tempo scommette su una revisione del concambio a favore del gruppo Usa, ma ritiene improbabile un esborso cash a favore degli azionisti Cnh.

"Lo 'special committee' e Fiat Industrial e i rispettivi advisors continuano a incontrarsi per esplorare la possibilità di un accordo per rivedere i termini della fusione", dice la nota Cnh sui risultati.

A fine maggio la capogruppo ha annunciato una proposta di fusione con Cnh, controllata all'88%, carta contro carta, con un concambio da decidere sulla base dei prezzi di mercato.

Ha deciso inoltre per la nomina di un comitato di indipendenti che valutasse i termini dell'operazione a tutela degli azionisti di minoranza Cnh.

Il comitato a metà ottobre ha respinto i termini dell'operazione.

(Stefano Rebaudo)

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below