SINTESI - Fiat taglia obiettivi al 2014, cade titolo

martedì 30 ottobre 2012 19:29
 

MILANO, 30 ottobre (Reuters) - Fiat rivede al ribasso i target 2012, spingendo il titolo a perdere quasi il 5%, e poi gli obiettivi per gli anni successivi, ma indicando cifre decisamente più forti di quelle stimate dagli analisti.

Il gruppo ha chiuso il terzo trimestre con risultati leggermente migliori delle attese e ha rivisto target considerati non più realistici, dopo la crisi dei debiti sovrani in Europa e la conferma del forte impatto sull'economia reale registrato quest'anno.

Il gruppo ha realizzato nel periodo un trading profit di 951 milioni di euro da 910 delle stime e fatturato a 20,4 miliardi.

Per il 2012 il trading profit è previsto nella parte bassa del range, quindi a 3,8 miliardi, da 3,8-4,5 dei target annunciati a febbraio di quest'anno.

L'obiettivo di debito è stato ritoccato al rialzo a 6,5 miliardi, da 5,5-6 miliardi, e anche il dato di fine settembre si rivela leggermente peggiore delle attese degli analisti, a 6,7 da 6,5 miliardi.

L'obiettivo sul fatturato è passato a 83 miliardi da "oltre 77" delle precedenti indicazioni.

TAGLIO TARGET 2013-14, MA BEN SOPRA CONSENSUS

Secondo le slide diffuse dalla società, la stima del fatturato 2013 viene rivista a 88-92 miliardi di euro dai 97 comunicati nel 2010, il trading profit passa a 4,0-4,5 da 6,1 miliardi, il numero di veicoli venduti a 4,3-4,5 da 5,5 milioni.   Continua...