Mediaset, netto calo in borsa, analisti molto pessimisti sui conti

venerdì 19 ottobre 2012 13:14
 

MILANO, 19 ottobre (Reuters) - Netto calo in borsa per Mediaset, con il mercato che torna a concentrarsi sulle pesanti prospettive del gruppo in un mercato pubblicitario sempre più debole dopo i recenti rialzi innescati dalle speculazioni su possibili partner in arrivo.

Oggi sono Mediobanca e Barclays a mettere in allerta sulla trimestrale che sarà pubblicata il 13 novembre (rinviata dal 6 novembre) e ad abbassare il target price sul titolo rispettivamente a 1,12 euro (da 1,29) e a 1,5 euro (da 1,6). Piazzetta Cuccia conferma il giudizio "underperform", la banca inglese resta "equal-weight".

Intorno alle 13 Mediaset cede il 4,3% a 1,52 euro con volumi nella media in un mercato debole (-1,4% il FTSEMib, -0,7% lo stoxx dei media europei )

MEDIOBANCA VEDE PERDITA DA 100 MLN IN TRIM3, -90% UTILE 2012

Mediobanca si aspetta che nel terzo trimestre Mediaset registri una contrazione dei ricavi pubblicitari del 24% in Italia e del 21% in Spagna, dove il gruppo è presente con Mediaset Espana (la trimestrale è in agenda il 24 ottobre). Questo porterà a una perdita netta di gruppo di 97,3 milioni dall'utile di 2,3 milioni di un anno prima (-104,3 mln da +15,4 mln l'utile netto adjusted).

Nei nove mesi significa una perdita netta di 54,1 milioni (-39,1 adjusted) da un utile di 166 milioni (+228,9 adjusted).

Sull'intero 2012 Mediobanca rivede al ribasso le stime di raccolta in Italia a -14% da -12%, con una contrazione implicita nell'ultimo trimestre del 12%. Ne consegue che i ricavi di gruppo sono attesi in calo dell'11,5% a 3,76 miliardi (la stima precedente era di 3,89 miliardi), l'Ebit a 115 milioni (-78,7% sul 2011) e l'utile netto a 20,4 milioni dai 225 dell'anno prima (Mediobanca stimava prima un utile 2012 a 55 milioni).

  Continua...