Danone, Italia e Spagna pesano su ricavi terzo trimestre

mercoledì 17 ottobre 2012 11:55
 

PARIGI, 17 ottobre (Reuters) - Il gruppo alimentare francese Danone ha annunciato un ulteriore deterioramento dell'attività nell'Europa meridionale - in particolare Italia e Spagna - che, nel terzo trimestre, ha penalizzato i ricavi nella divisione chiave dei latticini.

Il primo produttore mondiale di yogurt, tra i cui marchi figurano Actimel e Activia, afferma che i mercati emergenti restano solidi e la ripresa sta accelerando nelle attività in Usa. Tuttavia l'outlook sull'anno resta immutato.

Le vendite del trimestre sono salite del 5% su base omogenea a 5,257 miliardi di euro, in linea con la media delle stime, pari a 5,211 miliardi, in base a un sondaggio Reuters tra 14 analisti.

Danone ridurrà i prezzi per rilanciare i consumi in Spagna, che resta uno dei principali mercati per il gruppo nel mondo, con un 7% dei ricavi totali e un 12% degli utili.

"Le attività in Europa hanno subito un calo più netto in questo trimestre, per il peggioramento delle condizioni in Europa meridionale, in particolare Spagna e Italia, dove le vendite sono calate del 10%", si legge in una nota.

Sulla piazza parigina il titolo cede il 4,15% a 46,745 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia