Juventus, dimezza perdita in 2011-2012, ricavi +24,2%

venerdì 14 settembre 2012 15:17
 

MILANO, 14 settembre (Reuters) - Juventus archivia l'esercizio al 30 giugno 2012 con una perdita più che dimezzata a 48,7 milioni da 95,4 milioni del corrispondente periodo 2010/2011 grazie ad un'accelerazione dei ricavi del 24,2% a 213,8 milioni.

Lo annuncia una nota della squadra bianconera, aggiungendo che il bilancio verrà approvato in occasione dell'assemblea convocata per il 26 ottobre.

Le perdite dell'esercizio che si è appena chiuso verranno interamente coperte attingendo alle riserve disponibili.

"Per l'esercizio 2012/2013 si prevede un netto miglioramento del risultato economico in quanto, a fronte degli effetti economici negativi (ammortamenti e retribuzioni) derivanti dal processo di rinnovamento della rosa della Prima Squadra, la Società beneficerà dei ricavi derivanti dalla partecipazione alla UEFA Champions League e di un ulteriore moderato incremento dei ricavi da Stadio e da diritti radiotelevisivi", dice la nota.

Al 30 giugno 2012 l'indebitamento finanziario netto ammonta a 127,7 milioni di euro ed evidenzia un incremento di 6,5 milioni rispetto al saldo negativo di 121,2 milioni del 30 giugno 2011.

"L'indebitamento finanziario netto a breve termine è previsto, ancora per l'esercizio 2012/2013, in ulteriore aumento come conseguenza, in particolare, degli investimenti effettuati nelle ultime due stagioni sportive che, generalmente, hanno manifestazione finanziaria dilazionata in più esercizi", spiega.

Intorno alle 15,15 il titolo Juventus in borsa guadagna quasi il 4% a fronte di un indice generale in rialzo del 2%.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su   Continua...