Mediaset, titolo in calo, pesa outlook su raccolta pubblicità

giovedì 31 maggio 2012 11:09
 

MILANO, 31 maggio (Reuters) - Mediaset è in calo a Piazza Affari, in controtendenza con mercato positivo, dopo che le parole poco confortanti del presidente Fedele Confalonieri sulla raccolta a giugno hanno confermato lo stato negativo del mercato pubblicitario in Italia.

Alle 11,00 circa il titolo cede l'1,78% a 1,27 euro a fronte di un rialzo dello 0,75% circa dell'indice FTSE Mib e di un leggero calo dello 0,5% del paniere europeo dei titoli media.

I volumi, dopo un'impennata registrata subito dopo le dichiarazioni di Confalonieri, si affievoliscono e rientrano nella media giornaliera.

"Sul titolo c'è una generale preoccupazione legata all'andamento di tutto il settore", dice un trader sottolineando che da diversi mesi Mediaset non riesce più a registrare risultati migliori del mercato.

"Le parole di Confalonieri certo non aiutano", aggiunge.

Secondo il presidente di Mediaset, interpellato a margine dell'assemblea di Bankitalia, la raccolta pubblicitaria per il mese di giugno è andata "non bene".

Mediaset ha anticipato nell'ultima conference call che i primi cinque mesi dell'anno hanno registrato un calo della raccolta in Italia intorno al 10%, auspicando un miglioramento per il mese di giugno

Il trader cita anche gli ultimi dati sulle audience medie relative a settembre/maggio che vedono un deciso calo per le Tv generaliste con Mediaset che perde il 2,6%, più della flessione registrata dalla Rai, pari al 2,5% circa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia