Elica, netto trim1 in calo, ricavi +1,8%, cede 3% di cinese Putian

lunedì 14 maggio 2012 13:33
 

MILANO, 14 maggio (Reuters) - Elica chiude il primo trimestre con utili in calo su fatturato in crescita dell'1,8% e stima per il 2012 un incremento dei ricavi tra l'1% e il 3% e un aumento dell'Ebitda tra il 2% e il 7%.

Il gruppo attivo nel settore della cappe da cucina ha inoltre sottoscritto un accordo per la cessione a Fuji Industrial di una quota del 3,24% della società cinese Zhejiang Putian Electric a un corrispettivo di circa 2 milioni di euro.

Per quanto riguarda il trimestre, l'utile netto di pertinenza del gruppo di Elica è pari a 0,7 milioni di euro da 1,1 milioni, l'Ebitda scende del 19% a 5,1 milioni mentre i ricavi si attestano a 94,7 milioni (+1,8%), si legge in una nota.

L'indebitamento finanziario netto è pari a 74,2 milioni rispetto ai 68,8 milioni del 31 dicembre 2011 e ai 40,5 milioni del 31 marzo 2011.

"In un mercato mondiale delle cappe che si prevede complessivamente in calo, pur con trend diversi nelle varie aree geografiche, il gruppo Elica stima per il 2012 un incremento dei ricavi consolidati fra l'1% e il 3% ed un incremento dell'Ebitda consolidato fra il 2% e il 7%, rispetto all'esercizio 2011, e di realizzare a fine 2012 una posizione finanziaria netta non superiore a 63 milioni di euro", dice il comunicato.

In una nota separata Elica ricorda che la sua partecipazione in Putian post-cessione scenderà al 66,76% e che Fuji Industrial, leader in Giappone nella produzione di cappe aspiranti, è partner del gruppo di Fabrano già dal 2002.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

  Continua...