PUNTO 1-Parmalat, sale Ebitda trim1, vede Mol e ricavi 2012 a +3%

venerdì 11 maggio 2012 18:09
 

(Riscrive aggiungendo dettagli da nota)

MILANO, 11 maggio (Reuters) - Parmalat archivia il primo trimestre con un Ebitda in aumento del 7% su ricavi in salita del 5,9% e si aspetta di chiudere l'anno con una crescita a tassi di cambio costanti intorno al 3% sia per il Mol che per il fatturato.

L'utile netto di gruppo, si legge in una nota, scende a 33,4 milioni da 50 milioni dello stesso periodo 2011 per minori proventi straordinari.

Il fatturato netto si attesta a 1,09 miliardi aiutato sia da un incremento nei volumi di vendita, in particolare in Australia, sia da adeguamenti di prezzo operati sostanzialmente in tutti i mercati, fatta eccezione per l'Africa.

Il margine operativo lordo è pari a 75,1 milioni dai 70,2 milioni del primo trimestre 2001 in cui il dato era stato in parte penalizzato da effetti non ricorrenti.

Le disponibilità finanziarie nette sono pari a 1.517,6 milioni, sostanzialmente invariate rispetto al 31 dicembre 2011.

A livello geografico, in Italia i ricavi salgono del 2,2% a 244,9 milioni. In Canada la consociata presenta un fatturato, espresso in euro, di 369,1 milioni da 355,4 milioni, in Australia il fatturato della consociata è pari a 221,7 milioni di euro (+16,8%).

"Per il 2012, a tassi di cambio costanti, si confermano le stime di crescita attorno al 3% già previste sia per il fatturato netto che per l'Ebitda", si legge nella nota.

Annunciando i risultati del 2011 a marzo il gruppo alimentare, controllato dalla francese Lactalis, aveva dato per il 2012 una stima, sempre a tassi di cambio costanti, di un fatturato netto in crescita del 3%-5% e di un Ebitda in aumento del 2%-3%.   Continua...