PUNTO 1-Pirelli rivede al ribasso target, titolo cade in borsa

giovedì 10 maggio 2012 15:32
 

(Aggiorna con dettagli)

MILANO, 10 maggio (Reuters) - Pirelli ha chiuso il primo trimestre del 2012 con fatturato e margini in rialzo, ma riduce alcuni target sull'intero anno, spingendo il titolo al ribasso.

"Hanno tagliato i target", dice un analista a motivare il netto ribasso del titolo. "Tagliati sui ricavi e di fatto confermati sui margini, ma che a questo punto sono meno credibili. Finora si pensava si potessero creare spazi per una loro revisione al rialzo".

Alle 15:30 italiane il titolo perde l'8% a 8,62 euro, dopo essere rimasto sospeso al ribasso.

L'obiettivo 2012 sui ricavi è rivisto a 6,45 da 6,6 miliardi; l'Ebit è atteso ad almeno 800 milioni, margine oltre 12% da almeno 12%; le previsioni sugli investimenti calano a 500 da 560 milioni; confermato l'obiettivo di debito netto a un miliardo prima della cedola.

Pirelli ha anche confermato la notizia, diffusa qualche giorno fa dai giornali, dell'uscita, dopo 33 anni, di Francesco Gori direttore generale di Pirelli&C e AD di Pirelli Tyre.

I risultati dei tre mesi si rilevano migliori delle previsioni degli analisti.

Secondo una nota della società, l'utile netto del primo trimestre si attesta a 125,3 milioni in rialzo del 54%; il risultato operativo consolidato post oneri di ristrutturazione è pari a 209,4 milioni di euro, con una crescita del 46,1%; i ricavi consolidati al 31 marzo 2012 sono pari a 1.556,5 milioni di euro, in aumento dell'11,1%.

Secondo Thomson Reuters IBES con 6 analisti, il fatturato era atteso a 1.524,5 milioni, l'Ebit a 178,3 e l'utile netto a 101,25 milioni.   Continua...