Azimut vede utile 2012 a 95-100 mln anche senza ulteriori commissioni

giovedì 10 maggio 2012 14:56
 

MILANO, 10 maggio (Reuters) - Azimut vede un utile netto di 95-100 milioni per l'intero esercizio anche se non incassasse più commissioni variabili di performance da maggio fino a fine anno.

E' quanto si legge su una slide della presentazione dei risultati record del primo trimestre che ha visto le performance fee lievitare a 54,4 milioni dai 16,7 milioni del corrispondente periodo del 2011, un importo superiore a quanto incassato in tutto l'anno scorso (34,5 milioni).

"Le commissioni variabili in aprile sono state limitate ma positive", si legge nella presentazione con riferimento ad un mese, quello di aprile, in cui si è assistito ad una correzione dei mercati finanziari. "Nel peggiore degli scenari possibili di nessuna ulteriore commissione variabile per il resto dell'anno, l'utile netto per l'esercizio 2012 potrebbe ancora essere in area 95-100 milioni, sopra il 2011 e in linea con il 2010".

Azimut in borsa vola di oltre il 6% a 7,515 euro intorno alle 15 ora italiana dopo aver toccato un massimo di seduta di 7,55 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia