Enel, utile netto trim1 2012 1,2 mld (-1,4%),Ebitda 4,3 mld (-2,2%)

giovedì 10 maggio 2012 18:01
 

ROMA, 10 maggio (Reuters) - Enel ha approvato oggi i risultati del primo trimestre del 2012 che si è chiuso con un utile netto di 1,184 miliardi in calo dell'1,4% rispetto agli 1,201 miliardi dello stesso periodo del 2011.

Lo riferisce una nota della società in cui l'Ad commentando l'andamento dei primi tre mesi dell'anno dice che, nonostante la cattiva congiuntura, "i risultati del periodo sono stati più favorevoli rispetto alle previsioni e sostanzialmente in linea con quelli dello scorso anno" e che la società raggiungerà, "tutti gli obiettivi già indicati per il 2012, nonostante gli effetti negativi dei provvedimenti regolatori fino ad oggi introdotti in Spagna".

L'utile netto al 31 marzo 2012, spiega la società, ha beneficiato della plusvalenza di 185 milioni per la vendita del 5,1% di Terna, ma è stato colpito dalla maggior Ires dovuta alla revisione delle aliquote della Robin Tax.

L'Ebitda del primo trimestre del 2012 è stato di 4,302 miliardi, in calo di 97 milioni (-2,2%), rispetto all'analogo periodo del 2011 "per effetto essenzialmente della riduzione del margine riferito alle attività di generazione in Italia", dice l'Enel.

L'Ebit dei primi tre mesi dell'anno in corso ammonta a 2,902 miliardi, in diminuzione di 134 milioni (-4,4%) rispetto all'analogo periodo del 2011, scontando "maggiori ammortamenti e perdite di valore per 37 milioni di euro".

L'utile netto ordinario, su cui viene calcolato il dividendo, è stato di 1,003 miliardi, in diminuzione di 179 milioni di euro (-15,1%) rispetto all'analogo periodo dell'esercizio precedente.

L'indebitamento finanziario netto al 31 marzo era di 45,6 miliardi: "Il cosiddetto rapporto debt to equity, si attesta a 0,82, in linea con il dato di fine 2011".

Al 31 dicembre 2011 l'indebitamento netto era di 44,6 miliardi.

I ricavi dei primi tre mesi del 2012 sono pari a 21,2 miliardi con un incremento di 1,657 milioni di euro (+8,5%) rispetto all'analogo periodo del 2011. La variazione positiva, spiega Enel "è sostanzialmente riferibile ai maggiori ricavi da vendita di energia elettrica sui mercati all'ingrosso".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia