Acea, debito tranquillizzante, prospettive molto brillanti- AD

venerdì 4 maggio 2012 11:20
 

ROMA, 4 maggio (Reuters) - Acea ha prospettive molto brillanti di redditività e una struttura del debito tranquillizzante non avendo scadenze in corso d'anno.

Lo ha detto l'amministratore delegato Marco Staderini illustrando all'assemblea la situazione economico finanziaria della società.

"La struttura del debito di Acea è tranquillizzante nella situazione attuale essendo a lungo termine per il 70% e considerando che quest'anno non ci sono scadenze. Il debito è al 60% a tasso fisso", ha detto Staderini.

Acea ha chiuso il 2011 con 2,325 miliardi di debito e un rapporto tra debito ed Ebitda di 3,5 volte.

"Le prospettive della società sono molto brillanti per lo sviluppo delle iniziative previste nel piano. Il piano al 2016 prevede un Ebitda a fine periodo di 874 milioni e una fortissima riduzione della posizione finanziaria netta con l'obiettivo di arrivare a un rapporto debito Ebitda di 2,1", ha aggiunto Staderini.

"I fondamentali sono ottimi, le prospettive altissime", ha sintetizzato l'amministratore delegato di Acea.

Acea è controllata dal Comune di Roma al 51% e ha tra i soci privati forti Francesco Gaetano Caltagirone al 16,293% e Gdf/Suez al 12,534%.

Il Comune di Roma sta discutendo una proposta della giunta di vendere il 21% della sua quota per scendere al 30%. La decisione servirebbe a fare cassa per il Comune ed evitare l'obbligo di mettere a gara la concessione dell'illuminazione pubblica affidata oggi ad Acea fino al 2027.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia