A2A, Tabacci esclude cedola in 2012 e prossimi anni

venerdì 9 marzo 2012 16:32
 

MILANO, 9 marzo (Reuters) - A2A non distribuirà dividendi nel 2012 e per gli anni successivi.

"Nel 2011 Brescia e Milano hanno incassato 83 milioni di dividendo a testa. Nel 2012 incasseranno zero", ha detto l'assessore al Bilancio del Comune di Milano, Bruno Tabacci, a margine di un convegno sulle multiutility del Nord.

Tabacci ha sottolineato che "con un debito di 5,1 miliardi, per i prossimi anni non si creano dividendi".

Secondo Tabacci occorre mettere mano anche alla govenrnance della multiutility, che oggi vede 23 amministratori.

"E' una cosa che grida vendetta, non si amministra in 23, 15 nel cds e 8 nel cdg, con stipendi che sono uno schiaffo alla crisi che stiamo sopportando".

L'assessore del Comune di Milano, che insieme a Brescia controlla il 55% di A2A, ha aggiunto: "Oggi c'è un'azienda molto appesantita dai debiti e dobbiamo inventarci qualcosa. Non si tratta di spacchettare la società, semmai di allargarsi. Questo è l'unico modo per diluire il debito e per creare le condizioni di una ripresa della redditività".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia