PUNTO 2-Diasorin, conti sotto target, cautela su 2012, titolo cade

venerdì 9 marzo 2012 17:23
 

(Aggiunge dettagli, conference call, background, accorpa pezzi)

MILANO, 9 marzo (Reuters) - DiaSorin ha archiviato il 2011 con fatturato e margini in crescita, ma inferiori alle attese, decidendo un incremento del dividendo. Le indicazioni sulle vendite di quest'anno hanno affossato il titolo della società di diagnostica.

I ricavi netti consolidati sono saliti dell'8,8%, a 440 milioni, mentre l'Ebitda è aumentato del 13,7%, a 190 milioni. In crescita anche l'utile netto (+10,2%), a 99,6 milioni.

I risultati sono deludenti rispetto ai target forniti nell'ottobre scorso, quando il gruppo guidato da Carlo Rosa comunicò il piano al 2015.

Nel piano venivano infatti indicati un fatturato pari a circa 450 milioni, con una crescita a doppia cifra, e un margine operativo attorno ai 200 milioni.

Per quanto riguarda quest'anno, DiaSorin prevede ricavi "in linea o leggermente superiori a quanto registrato nel 2011" e un "margine operativo lordo (che) avrà un'incidenza sul fatturato in linea o lievemente inferiore al 2011. Nel corso del 2012 i nuovi piazzamenti dei sistemi Liaison e Liaison XL saranno 500-600".

Il Cda, si legge in un comunicato, ha poi deliberato di distribuzione un dividendo pari a 0,46 euro per azione, in crescita rispetto agli 0,40 euro dell'esercizio 2010.

Nel corso della conference call di presentazione dei risultati, Rosa ha definito il 2012 "un anno di transizione". Ma ha fornito delle indicazioni deludenti sulle vendite 2012 di vitamina D negli Stati Uniti. Ha affermato di aspettarsi "un calo complessivo delle vendite del 15-20% a livello mondiale di vitamina D. Il calo dei prezzi negli Usa è più ampio di quanto ci attendessimo".

La flessione dei prezzi negli Usa dei prodotti legati alla vitamina D è dovuta alla concorrenza.   Continua...