Geox, in calo netto e cedola 2011, ricavi +4%, cautela su sem1

giovedì 8 marzo 2012 17:48
 

MILANO, 8 marzo (Reuters) - Geox chiude il 2011 con un utile netto di 50,2 milioni, in calo dai 58 milioni dell'anno prima, su ricavi in crescita del 4% a 887,3 milioni.

Il Cda, si legge in una nota, ha deciso di proporre all'assemblea la distribuzione di un dividendo pari a 0,16 euro per azione, pari ad un payout di circa l'83% dell'utile netto consolidato, rispetto a 0,18 euro dell'anno precedente.

Le difficoltà del 2011, prosegue il comunicato, sono proseguite anche nei primi mesi dell'esercizio in corso.

"Quindi, nonostante la sostanziale conferma da parte dei clienti terzi (multimarca ed in franchising) degli ordini della stagione Primavera Estate 2012 rispetto alla stagione precedente, il management ritiene di dover guardare con cautela e prudenza alle previsioni di fatturato per il primo semestre 2012 a causa del perdurare della fase di stabilizzazione del mercato, del calo dei consumi, delle restrizioni all'accesso al credito e dell'attività di riduzione delle scorte da parte dei clienti in alcune aree geografiche".

A fronte di questa situazione Geox ha reagito con azioni volte al recupero della marginalità lorda e con importanti investimenti in termini di management e strutture per cogliere le potenzialità di mercato nei paesi emergenti e nei paesi a più alta crescita dove la presenza del gruppo è ancora limitata, seppur in rapida evoluzione. "Tali investimenti potrebbero portare ad una pressione sulla marginalità operativa qualora il fatturato non risultasse in crescita o stabile", sottolinea la nota.

L'Ebitda 2011 si attesta a 121,5 milioni, pari al 13,7% dei ricavi, rispetto a 132,3 milioni del 2010 (pari al 15,6% dei ricavi).

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

  Continua...