Enel, downgrade S&P's rimuoverebbe incertezze - AD Conti

giovedì 8 marzo 2012 09:54
 

ROMA, 8 marzo (Reuters) - Sarebbe un "atto dovuto" se Standard and Poor's riducesse il rating di Enel, secondo l'AD Fulvio Conti.

"Non ho ricevuto posta ma se si conferma quello che si legge su giornali sarebbe una svolta in positivo che rimuoverebbe incertezze", ha detto Conti a margine della presentazione dei risultati 2011 agli analisti, parlando delle indiscrezioni su un taglio imminente del merito di credito della società elettrica.

"Sarebbe un atto dovuto, dopo 90 giorni in cui siamo stati sotto osservazione dopo il downgrade dell'Italia. Sarebbe un atto dovuto prendere la decisione di adeguarci al rating dell'Italia", ha aggiunto l'amministratore delegato del gruppo elettrico.

Ieri due fonti vicine al dossier hanno riferito a Reuters che S&P's sta per declassare il merito di credito di Enel.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia