Unipol, cala combined ratio 2011, difficoltà in raccolta premi 2012

lunedì 27 febbraio 2012 15:25
 

MILANO, 27 febbraio (Reuters) - La raccolta premi nel 2011 si è attestata su valori superiori ai dati di consuntivo del 2010 quando era stata pari a 6,5 miliardi a perimetro omogeneo, escludendo Bnl Vita, secondo i dati preliminari contenuti nel documento allegato alla convocazione dell'assemblea straordinaria.

Dalla documentazione emergono altri dati sul 2011, come il combined ratio del gruppo assicurativo visto in un "ulteriore calo rispetto al corrispondente valore al 30 settembre 2011", quando era stato di 98,1%.

Per Unipol Banca, gli impieghi, che al 30 settembre 2011 ammontavano a 8,5 miliardi al netto delle cartolarizzazioni, rilevano, a fine 2011, una riduzione rispetto al terzo trimestre.

La raccolta diretta da clientela al netto delle cartolarizzazioni - che al 30 settembre 2011 aveva raggiunto 9,6 miliardi, contro 8,7 miliardi di fine 2010 - a fine 2011 ha registrato "una significativa crescita" rispetto all'esercizio precedente, dovuta, in particolare, alla componente obbligazionaria a medio lungo termine.

Unipol dice che è "presumibile attendersi" quest'anno per il mercato assicurativo "una certa difficoltà nello sviluppo della raccolta premi, in particolare nel comparto Vita "già condizionato nel 2011 dal calo della raccolta del canale bancario e dagli effetti della situazione economica sul risparmio delle famiglie".

Di fronte a "un contesto così sfidante", si legge ancora nel documento, il Gruppo si sta muovendo su diverse linee di azione che dovrebbero consentire di confermare, anche nell'esercizio in corso, una raccolta premi, a perimetro costante, prossima ai volumi realizzati nel 2011.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

  Continua...