24 febbraio 2012 / 07:39 / 6 anni fa

PUNTO 2-Telecom vede conferma rating su taglio debito

(Riscrive aggiungendo dichiarazioni, andamento titolo)

MILANO, 24 febbraio (Reuters) - Telecom Italia annuncia un taglio del dividendo e stringe sulla riduzione del debito, misure che ritiene porteranno alla conferma del rating sul credito da parte delle agenzie, nonostante la crisi finanziaria.

Il gruppo ha annunciato che proporrà una cedola a 900 milioni di euro da 1,2 miliardi che sono stati distribuiti nel 2011, rispetto alla previsione fatta dalla società a inizio 2011 di un rialzo del 15% annuo.

“Siamo abbastanza fiduciosi del fatto che il rating (sul credito) verrà confermato”, ha detto il presidente Franco Bernabè durante la conference call sui risultati.

A inizio ottobre Standard & Poor’s ha rivisto a negativo l‘outlook sul rating BBB di Telecom Italia.

Moody’s a fine novembre ha detto che i rischi legati al rifinanziamento del debito sono gestibili a tutto il 2015 per la maggior parte degli operatori di telecomunicazioni, compresa Telecom (Baa2 con outlook negativo).

Bernabè ha detto che “saranno realizzate piccole cessioni di attività”, senza dare ulteriori indicazioni.

Il direttore finanziario Andrea Mangoni prevede un costo medio del debito stabile.

TARGET 2013 INVARIATO NONOSTANTE ASTA FREQUENZE

Il debito netto rettificato 2011 è superiore alle previsioni della società a causa dell‘esborso per le frequenze del mobile e si attesta a 30.414 milioni, meglio del consensus. Ma le attese sul 2013 rimangono invariate a 25 miliardi di euro, con un dato a 27,5 miliardi quest‘anno.

Telecom ha partecipato alla gara per la vendita delle frequenze per la telefonia G4 a banda larga, spendendo circa 1,260 miliardi.

Per gli anni successivi al 2013 il gruppo punta a un rapporto posizione finanziaria netta rettificata su Ebitda inferiore a 2.

Secondo la nota della società, inoltre, l‘Ebitda annuo si attesta a 12.246 milioni, i ricavi a 29.958 milioni.

Le attese degli analisti, secondo le stime Thomson Reuters IBES, erano per fatturato a 29.980 milioni, Ebitda a 12.246 milioni e debito netto a 31.229 milioni.

Operating free cash flow 2011 a 5.767 milioni, in ribasso di 446 milioni dal 2010.

I ricavi da servizi della divisione mobile, sotto pressione da diversi trimestri, evidenziano un -7,1%. L‘AD Marco Patuano ha detto che, sul mercato interno, saranno privilegiate “le strategie che massimizzano la liquidità”.

Telecom Italia aveva previsto lo scorso anno ricavi ed Ebitda pro forma 2011 in linea con il 2010, considerando Telecom Argentina consolidata per 12 mesi. La società è nel bilancio del gruppo dal quarto trimestre dello scorso anno.

Aveva inoltre indicato investimenti industriali a circa 4,8 miliardi, debito netto rettificato a 29,5 miliardi a fine anno.

BALZO DEL TITOLO

Telecom Italia è in netto rialzo dopo i risultati operativi in linea, debito netto migliore del consensus e un monte dividendi del 2012 nella parte bassa delle previsioni, che fa ben sperare per il rating del gruppo.

Un analista fixed income sottolinea che la politica decisa di riduzione del debito allontana il rischio di downgrade sul merito di credito da parte delle agenzie di rating.

“Il titolo era andato molto male, i dati che non riservano sorprese negative consentono un rimbalzo, ma non c‘è nulla di nuovo”, dice un analista equity.

Mediobanca ritiene che solo la riduzione della cedola sia superiore alle attese. Il debito netto “è marginalmente migliore delle previsioni”, il dato sul mobile evidenzia un calo del 7,1% e quindi il fatto che il gruppo “non è riuscito a stabilizzare il business”.

Alle 12,05 italiane il titolo è in rialzo del 5,7% a 0,857 euro, con volumi oltre la media di un‘intera seduta. Il FTSE Mib avanza dello 0,7%.

(Stefano Rebaudo)

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below