PUNTO 2-Saipem, netto adj 2011 +11,2%, cedola ord a 0,70, titolo +2,6%

lunedì 13 febbraio 2012 14:32
 

* Titolo +2,6% in Borsa, risultati sopra attese

* Società punta a utile netto circa 1 mld in 2012 (Aggiunge andamento titolo, commento analista)

MILANO, 13 febbraio (Reuters) - Saipem ha chiuso il 2011 con un utile netto adjusted di 921 milioni di euro, in crescita dell'11,2% rispetto all'esercizio precedente. Si tratta di "un livello record", sottolinea la società di ingegneristica controllata da Eni.

Il Cda proporrà all'assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,70 euro per ogni azione ordinaria (0,63 euro nel 2010) e di 0,73 per ogni titolo di risparmio (0,66 euro l'anno precedente).

I ricavi sono saliti del 12,8%, a 12,593 miliardi, mentre l'Ebitda ha registrato un incremento del 16,3%, a 2,135 milirardi, e l'utile operativo del 13,2%, a 1,493 miliardi.

Al 31 dicembre scorso, l'indebitamento finanziario ammontava a 3,728 miliardi, in crescita rispetto ai 3,312 miliardi di un anno prima. Alla stessa data, il portafoglio ordini era pari a 20,417 miliardi. Le acquisizioni di nuovi ordini nel 2011 sono state pari a 12,505 miliardi (12,935 miliardi nel 2010, -3,3%).

Per quanto riguarda quest'anno, Saipem prevede di registrare ricavi pari a circa 13 miliardi, un Ebit di circa 1,6 miliardi e un utile netto di circa 1 miliardo di euro.

"Gli investimenti pianificati per il 2012", si legge nel comunicato, "riguardano principalmente iniziative di mantenimento, il completamento della nave posatubi Castorone, l'upgrading dello Scarabeo 6 per renderlo idoneo a operare in profondità d'acqua fino a 1.100 metri, l'inizio della costruzione di una nuova yard in Brasile; complessivamente, gli esborsi previsti ammontano a circa 900 milioni di euro".

Alle 14,20 il titolo sale del 2,63%, a 36,69 euro, di poco sotto i massimi di giornata. "I risultati sono molto buoni e sopra le attese", osserva un analista di una banca d'affari italiana. "Inoltre, la guidance è buona, tenuto conto che a inizio anno la società è sempre molto cauta", aggiunge.   Continua...