Bank Austria vede impatto 100 mln euro da Grecia - AD a stampa

lunedì 13 febbraio 2012 09:58
 

VIENNA, 13 febbraio (Reuters) - Bank Austria, controllata di UniCredit, si aspetta un ulteriore impatto di circa 100 milioni di euro da svalutazioni sul debito sovrano greco nei risultati 2011 ma realizzerà comunque un utile, ha detto l'AD Willibald Cernko a un giornale.

"Abbiamo già svalutato il 60%. Svaluteremo complessivamente l'80%, il che significa che avremo di nuovo aggiustamenti di valore nell'ordine di grandezza di 100 milioni di euro", ha dichiarato il manager in un'intervista al Wirtschaftsblatt.

Dopo aver riportato i titoli greci ai valori di mercato la tendenza ribassista potrebbe invertirsi nel primo trimestre del 2012, ha aggiunto.

Alla domanda se Bank Austria chiuderà il 2011 in utile nonostante le svalutazioni greche, Cernko ha risposto "sì" ma non ha voluto scendere nei dettagli né dire se potrebbe pagare un dividendo alla controllante.

Per quanto riguarda l'impatto di un accordo per consentire in Ungheria di ripagare i prestiti in valuta estera a tassi inferiori a quelli di mercato, il manager ha precisato che Bank Austria non è così colpita come altri istituti.

"Non siamo così esposti in quest'area, tuttavia siamo stati cauti e abbiamo accantonato 60 milioni di euro. Ma siamo comunque positivi e siamo tra le banche più redditizie in quel paese", ha dichiarato.

Quanto alla possibilità che Bank Austria realizzi un utile nel 2012, Cernko ha detto di aspettarsi "sviluppi positivi" e che non avrà bisogno di aiuti statali.

  Continua...