Piquadro, in calo utile netto 9 mesi, ricavi salgono 5%

giovedì 9 febbraio 2012 13:31
 

MILANO, 9 febbraio (Reuters) - Piquadro archivia i primi nove mesi dell'esercizio 2011-2012, chiusi il 31 dicembre, con un utile netto di 5,9 milioni di euro, in diminuzione di circa l'8,5%, su un fatturato in crescita del 5,1% a 46,2 milioni.

L'utile netto, sottolinea una nota del gruppo di pelletteria, nei primi nove mesi dell'esercizio precedente era stato positivamente influenzato dalla somma di 300.000 euro ottenuta quale avviamento per la cessione del contratto d'affitto relativo al negozio di Francoforte. Al netto di tale effetto, il calo risulta pari a circa il 4,1%.

L'Ebitda si attesta a 10,5 milioni, in diminuzione del 10,7% (-8,4% al netto dell'effetto dei 300.000 euro di avviamento).

La posizione finanziaria netta è negativa per 11,6 milioni di euro.

I volumi di vendita, in termini di quantità vendute nel periodo di riferimento, fanno registrare una crescita dell'1,2% mentre i prezzi medi di vendita sono in aumento di circa il 3,2%, principalmente a seguito della crescita delle vendite del canale Dos sulle vendite complessive del gruppo.

Per continuare a dare impulso alla crescita "le nostre scelte strategiche ci porteranno a concentraci sempre di più sullo sviluppo dei mercati esteri", commenta nella nota il presidente e AD Marco Palmieri.

Piquadro vende i suoi prodotti in oltre 50 paesi nel mondo attraverso una rete distributiva che include tra l'altro 106 boutique a insegna Piquadro (58 in Italia e 48 all'estero, di cui 51 Dos - directly operated stores - e 55 in franchising).

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

  Continua...