Generali, esposizione a Grecia non è grande - Galateri

giovedì 9 febbraio 2012 14:15
 

BRUXELLES, 9 febbraio (Reuters) - L'esposizione del gruppo Generali alla Grecia è contenuta ed è prematuro dire se la compagnia triestina parteciperà allo swap sul debito ellenico, elemento compreso nel secondo pacchetto di salvataggio per il paese.

"L'esposizione alla Grecia non è grande. E' troppo presto per dire se parteciperemo al pacchetto di salvataggio, vediamo quali saranno i termini dell'accordo. Ci siamo sempre allineati alle scelte europee", ha detto il presidente di Generali Gabriele galateri di Genola a margine di una conferenza a Bruxelles.

In base agli ultimi dati disponibili, al 30 settembre il gruppo aveva svalutato l'intero portafoglio di titoli di debito greci al 60,8%, con una svalutazione, in base ai corsi di mercato, pari a 1.812,4 milioni di euro, che aveva determinato un impatto sul risultato netto del gruppo pari a 328,8 milioni.

Questa sera a Bruxelles i ministri delle Finanze della zona euro si incontreranno ma non dovrebbero adottare alcuna decisione finale sul dossier Grecia, di cui si discute per l'adesione del settore privato al secondo pacchetto di salvataggio, dal momento che non ci sono i presupposti per un accordo, secondo quanto riferito stamane da un funzionario dell'esecutivo tedesco.

Ad Atene i leader della coalizione di maggioranza non sono riusciti nemmeno in nottata ad approvare il calendario delle riforme dettate dai creditori internazionali per concedere il secondo pacchetto di aiuti.

(via Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129567, Reuters messaging: claudia.delillo.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia