Ubs, utili trim4 inferiori attese, cautela per primo trimestre

martedì 7 febbraio 2012 08:41
 

ZURIGO, 7 febbraio (Reuters) - Il gruppo bancario svizzero Ubs < UBSN.VX> ha archiviato il quarto trimestre con un utile netto pari a 393 milioni di franchi svizzeri, in calo rispetto agli 1,66 miliardi di franchi dello stesso periodo del 2010 e sotto il consensus raccolto da Rauters in un sondaggio, che prevedeva profitti per 737 milioni.

I risultati deludenti hanno spinto Ubs a mostrare una certa cautela riguardo la perfomance del trimestre in corso, anche a fronte della perdita riscontrata nell'investment banking e del contesto di incertezza legato alla crisi della zona euro e del sistema bancario europeo, cui si aggiungono le questioni poste dal deficit Usa.

"Il tradizionale miglioramento che si riscontra nel primo trimestre per quanto riguarda i livelli di attività e i volumi di trading potrebbe non materializzarsi a pieno, cosa che potrebbe pesare sul risultato complessivo del prossimo trimestre, soprattutto nell'investment banking" ha detto Ubs.

Ubs, che sta cercando di ricostruire la fiducia dopo lo scandalo che ha coinvolto un trader accusato di una frode da 2,3 miliardi di di dollari, scoperto in settembre, ha reso noto che gli introiti nel private banking, fiore all'occhiello della compagnia, dovrebbero resistere.

"Crediamo che i nostri business di raccolta asset nel loro complesso continueranno ad attrarre nuova liquidità netta dal momento che i nostri clienti riconoscono i nostri sforzi e continuano ad affidarci i loro asset" afferma il gruppo.

I flussi del private banking di Ubs nel quarto trimestre sono scesi a 3,1 miliardi di franchi svizzeri dai 3,8 del trimestre precedente.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia