Settore orafo, 2012 difficile in Italia, più ottimismo su export

martedì 31 gennaio 2012 14:15
 

MILANO, 31 gennaio (Reuters) - Il settore orafo italiano ha registrato una significativa tendenza al rallentamento negli ultimi mesi del 2011 e il 2012 si prospetta come un anno difficile, soprattutto sul mercato interno che risentirà di una prevista contrazione dei consumi, mentre qualche segnale di maggiore ottimismo arriva sul fronte delle esportazioni.

E' questo il quadro delineato oggi nell'incontro "2012: la rivincita del gioiello?" organizzato dal Club degli Orafi Italia.

Nei primi 11 mesi del 2011 il settore ha visto una crescita del fatturato del 3,6%, con un marcato rallentamento negli ultimi mesi (il primo semestre registrava un +7,4%), secondo i dati illustrati durante il convegno.

La crescita è da attribuire principalmente alla componente prezzi, sostenuta dai corsi dei metalli preziosi. A prezzi costanti il fatturato ha infatti registrato un calo del 4,3%.

Le esportazioni continuano a mostrare un profilo più vivace rispetto alle vendite interne, con un incremento nel periodo gennaio-ottobre pari al 12,8% grazie soprattutto a Svizzera, Cina, Germania e Turchia.

In prospettiva, hanno segnalato gli esperti intervenuti al convegno, l'impatto delle manovre di correzione manterranno poco brillanti i mercati europei, Italia compresa.

"I mercati più vicini - e in particolare quello interno - sono fermi o negativi. La soluzione è cercare di andare sempre più all'estero, spazi ce ne sono, non siamo alla vigilia di una recessione globale come quella del 2009", ha sottolineato durante il suo intervento Stefania Trenti dell'Ufficio Industry & Banking di Intesa Sanpaolo.

Opportunità interessanti di sviluppo possono essere offerte dall'Asia ma anche dai mercati del Mediterraneo, dove il 2011 ha visto un crollo dell'export orafo in concomitanza con la primavera araba.

Si tratta tuttavia di mercati più lontani, con concorrenti locali spesso temibili, non facili da affrontare in solitudine dalle numerose Pmi italiane del settore orafo.   Continua...