PUNTO 1- StMicro giù dopo risultati e previsioni, pesa jv con Ericsson

martedì 24 gennaio 2012 12:11
 

(STM-HOTSTOCK/)

MILANO, 24 gennaio (Reuters) - Non si arresta la caduta di StMicroelectronics a Piazza Affari, conseguenza dei risultati del quarto trimestre e delle anticipazioni sul quarter in corso.

Dopo non aver fatto prezzo per alcuni minuti, in avvio, il titolo del produttore di chip, una volta entrato in contrattazione, è andato a picco. Attorno alle 12 italiane, StM cede il 5,6%, a 5,3150 euro, dopo aver segnato un minimo di 5,26 euro. Notevoli i volumi di scambio: sono passati di mano circa 4,2 milioni di pezzi, contro una media dell'intera seduta di 4,268 milioni negli ultimi trenta giorni.

Nella notte, il gruppo guidato da Carlo Bozotti ha comunicato di aver archiviato il quarto trimestre con ricavi in calo rispetto ad un anno prima e, soprattutto, ha anticipato che quelli del quarter in corso registreranno una flessione.

Diversi broker hanno pubblicato note a commento dei conti del gruppo italo-francese. Una banca estera parla di "risultati del quarto trimestre in linea con le attese, ma guidance negativa a causa della debolezza della joint-venture ST Ericsson ". Quest'ultima, in particolare, risente dell'accumulo di scorte da parte dei clienti.

Un altro broker estero scrive di ritenere che "sarà difficile che (StM) riduca le perdite della divisione wireless, allo stato attuale", e aggiunge di vedere "una crescente probabilità di ulteriori ristrutturazioni nel 2012".

Un terzo broker estero vede la prospettiva di una "chiusura dei giochi" nel wireless, che potrebbe "cristallizzare un re-rating sostanziale dell'azione".

Un quarto broker estero, infine, sottolinea che Texas Instruments ha anticipato una flessione delle vendite legate al wireless, barometro di una riduzione marcata dei volumi di vendita degli smartphone Nokia nella prima parte del 2012; ST Ericsson, che fornisce componenti a Nokia, ne risentirà.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia