Intesa Private Banking, utile netto 2011 in calo per poste extra

giovedì 22 marzo 2012 16:01
 

MILANO, 22 marzo (Reuters) - Intesa Sanpaolo Private Banking ha chiuso il 2011 con un utile netto di 86,6 milioni in calo del 20,3% sul 2010 a causa di componenti straordinarie e non ricorrenti legate a un utile fiscale aggiuntivo di 19,5 milioni sul 2010 e a un onere del personale di 11 milioni lordi nel 2011.

I mezzi amministrati sono scesi di 2 miliardi a 71 miliardi a livello di Rete Italia-segmento private e a 66,4 miliardi a livello di Intesa Sanpaolo Private Banking, frutto di nuove masse per 3 miliardi e un calo del mercato di 5 miliardi "in linea con la diminuzione registrata nel settore a seguito della grave crisi dei mercati finanziari", dice una nota.

I proventi netti sono cresciuti del 2,1% a 327,2 milioni: in particolare gli interessi netti hanno segnato un incremento del 41,3% a 47,7 milioni.

Il cost/income ratio è al 53%, mentre il Tier 1 è al 17,6%.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia